[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 10/12/2019

Sezione Stazione appaltante

ASP DI TRAPANI - U.O.C. GESTIONE TECNICA
Costa Francesco

Sezione Dati generali

LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL NUOVO PRESIDIO SANITARIO POLIVALENTE DI ALCAMO PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE DEI LAVORI E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA - CIG : 8029857F9B - CUP : G73D19000090003
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
1.740.765,23 €
18/09/2019
06/11/2019 entro le 12:00

Sottosezione Scadenze precedenti alla rettifica

Data scadenza Ora scadenza Data e ora operazione rettifica
04/11/2019 12:00 04/11/2019 12:09:06
G03318
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Offerta tecnica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 10/12/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 10/12/2019
  • Pubblicato il 29/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 29/11/2019
  • Pubblicato il 28/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 28/11/2019
  • Pubblicato il 27/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 27/11/2019
  • Pubblicato il 26/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 26/11/2019
  • Pubblicato il 25/11/2019
    Verbale di gara n. 16 - seduta del 25/11/2019 - Verbale di gara n. 16 - seduta del 25/11/2019
  • Pubblicato il 25/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 25/11/2019
  • Pubblicato il 21/11/2019
    Verbale di gara n. 16 - seduta del 21/11/2019 - Verbale di gara n. 16 - seduta del 21/11/2019
  • Pubblicato il 20/11/2019
    Verbale di gara n. 16 - seduta del 20/11/2019 - Verbale di gara n. 16 - seduta del 20/11/2019
  • Pubblicato il 18/11/2019
    Comunicazione di modifica della data di ripresa della seduta di gara - Si comunica che, a causa di situazioni impreviste, la seduta di gara prevista per il giorno 19/11/2019 alle ore 9,30 non avrà luogo. La stessa è rinviata al giorno 20/11/2019 alle ore 9,30 presso la sede dell'UOC Gestione Tecnic dell'A.S.P. di Trapani, sita in Via Mazzini n. 1 a Trapani, piano terra.
  • Pubblicato il 15/11/2019
    Verbale di gara n. 16 - seduta del 15/11/2019 - Verbale di gara n. 16 - seduta del 15/11/2019
  • Pubblicato il 14/11/2019
    Verbale di gara n. 16 - seduta del 14/11/2019 - Verbale di gara n. 16 - seduta del 14/11/2019
  • Pubblicato il 12/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 SEDUTA DEL 12/11/2019
  • Pubblicato il 11/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 DEL 11/11/2019
  • Pubblicato il 08/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 DEL 08/11/2019
  • Pubblicato il 07/11/2019
    VERBALE DI GARA N. 16 DEL 07/11/2019
  • Pubblicato il 06/11/2019
    Chiarimento sulla firma digitale dei documenti da allegare - In considerazione delle perdurati difficoltà incontrate da diversi OOEE nel caricamento di documenti e relazioni con firma digitale, per cause non dipendenti dagli stessi OOEE, si autorizza il caricamento della predetta documentazione corredata, in sostituzione delle firme digitali, delle firme olografe e della copia del documento di riconoscimento in corso di valità dei soggetti che firmano in maniera olografa.
  • Pubblicato il 05/11/2019
    Differimento della data di apertura dei plichi - Si fa seguito alla precedente comunicazione con la quale sono stati differiti i termini di ricezione delle offerte al giorno 06/11/2019 alle ore 12:00, per comunicare che, parallelamente, è differita al giorno 07/11/2019 alle ore 10:00 la data di avvio delle operazioni di gara con l'apertura dei plichi telematici.
  • Pubblicato il 04/11/2019
    Comunicazione di differimento del termine di presentazione delle offerte - In considerazione delle numerose difficoltà inocontrate da diversi Operatori Ecnonomici nel caricamento sulla piattaforma telematica dei files contenenti firme digitali multiple; nonchè per l'effettuazione del pagamento del contributo ANAC a causa dell'indisponibilità del sistema "lottomatica", in entrambi i casi non dipendenti dalla volontà degli stessi Operatori, si è ritenuto necessario disporre il differimento del termine di presentazione delle offerte al giorno 06/11/2019 alle ore 12:00. Ci si scusa per i disservizi involontariamente arrecati
  • Pubblicato il 31/10/2019
    Chiarimento sulla firma digitale dei documenti da allegare - Si comunica che, a differenza di quanto previsto dal disciplinare di gara (punti 12.5 e 12.7) le ricevute di verrsamento del contributo ANAC e l'attestazione di avvenuto sopralluogo devono essere allegate con files in formato pdf NON FIRMATI DIGITALMENTE. Ciò in quanto, essendo di fatto superflua la firma digitale in entrambi i casi (la veridicità del versamento viene verificata on line presso il sito ANAC e la seconda copia originale dell'attestato di versamento è conservata da questa S.A.), la "costruzione" della gara nella piattaforma digitale ha previsto l'inserimento di tali documenti in semplice formato pdf. Ci si scusa per l'involontario inconveniente.
  • Pubblicato il 30/10/2019
    Risposta al quesito n. 22 - QUESITO n. 22 Si chiede di confermare che sia valida la firma digitale di un soggetto facente parte un costituendo raggruppamento con sede nellUnione Europea, che potrebbe non essere riconosciuta in Italia in base alla determina AgID 189 del 23 giugno 2017 e alla norma eIDAS ETSI EN 319 412-2 RISPOSTA AL QUESITO n. 22 Il regolamento (UE) n.910/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014, (art.25.3), sancisce che "Una firma elettronica qualificata basata su un certificato qualificato rilasciato in uno Stato membro è riconosciuta quale firma elettronica qualificata in tutti gli altri Stati membri". La firma elettronica qualificata, definita come una "una firma elettronica avanzata creata da un dispositivo per la creazione di una firma elettronica qualificata e basata su un certificato qualificato per firme elettroniche", corrisponde alla firma digitale italiana. Il certificato qualificato dovrà essere rilasciato da un prestatore di servizi fiduciari qualificati (firma digitale) presente nella lista di fiducia pubblicata dallo Stato membro in cui è stabilito. A decorrere dal 1° luglio 2016 con la piena efficacia del Regolamento eIDAS (n. 910/2014) diviene obbligatorio per tutte le pubbliche amministrazioni che accettano firme digitali (o qualificate) accettare tutti i formati definiti nella DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) 2015/1506 DELLA COMMISSIONE dell'8 settembre 2015
  • Pubblicato il 28/10/2019
    Risposta al quesito n. 21 - QUESITO n. 21 A pagina 19 del disciplinare di gara si legge che l'offerta tecnica deve contenere, per essere valutata, i documenti ivi indicati, e si precisa inoltre il numero massimo e il formato esatto delle pagine da rispettare per ciascun documento. In ragione alla presentazione telematica dei documenti, si chiede a codesta spettabile amministrazione di confermare che la non valutazione o l'esclusione avvenga anche per l'eventuale rimando a pagine web eventualmente con link di ipertesti (ad esempio link al sito internet) o l'inserimento di codici QR che tramite tecnologie informatiche possono rimandare a testi e documenti ulteriori che conseguentemente non sarebbero inquadrati nei formati stabiliti del bando, in quanto documentazione in eccesso. RISPOSTA AL QUESITO n. 21 Per quanto attiene la relazione relativa alla valutazione del merito tecnico, si conferma che la non valutazione avverrà anche per gli eventuali rimandi a pagine web eventualmente con link di ipertesti (ad esempio link al sito internet) o l'inserimento di codici QR che tramite tecnologie informatiche possono rimandare a testi e documenti ulteriori che conseguentemente non sarebbero inquadrati nei formati stabiliti del bando, in quanto documentazione in eccesso.
  • Pubblicato il 24/10/2019
    R: Risposta al quesito n. 20 - Quesito n. 20: In merito al modello " Allegato 2- dichiarazione società ingegneria-professionisti" si chiede conferma che al punto 28 bisogna flaggare solo una delle due opzioni richieste in quanto l' "ovvero" è qui sinonimo di "oppure". Risposta: Si specifica che la locuzione "ovvero" è da intendersi come "alternativo", quindi, nel caso di specie il concorrente dovrà flaggare una soltanto delle ipotesi previste
  • Pubblicato il 24/10/2019
    R: Risposta al quesito n. 19 - Quesito n. 19: In riferimento a pg 4 e 5 del disciplinare di gara, si chiede conferma che il progettista responsabile degli impianti meccanici e il progettista antincendio possano essere due soggetti distinti. Si chiede quindi conferma che il progettista degli impianti meccanici non debba necessariamente avere la qualifica di professionista antincendio ai sensi del Dlgs n 139/2006 e del DM 05/08/2011. Risposta: Si conferma quanto richiesto.
  • Pubblicato il 24/10/2019
    R: Risposta al quesito n. 18 - Quesito n. 17: Si chiede conferma se un costituendo rtp composto da due società in possesso di certificazione in corso di validità ISO 9001 e da due società con status di microimpresa possano ricevere la riduzione della garanzia provvisoria secondo l'art 93 comma 7 del Dlgs 50/2016. Risposta: Si conferma quanto richiesto.
  • Pubblicato il 21/10/2019
    Risposta al quesito n. 17 - QUESITO n. 17 Nel disciplinare di gara, a pg. 4 e 5 (tabella che riguarda il gruppo di professionisti personalmente responsabili del servizio e le idoneità professionali), viene richiesta l'iscrizione all'albo prevista dal vigente ordinamento professionale con la specifica della sezione A: si chiede se per i professionisti residenti in altri Paesi europei, è sufficiente dimostrare l'iscrizione al proprio albo professionale, non essendo previsto nel loro paese una sezione specifica come nell'ordinamento italiano. RISPOSTA AL QUESITO n. 17 Si conferma che per i professionisti residenti in altri Paesi europei, è sufficiente dimostrare l'iscrizione al proprio albo professionale.
  • Pubblicato il 17/10/2019
    Rettifica del disciplinare di gara - Si comunica che, al fine di armonizzare il disciplinare di gara con le previsioni contenute nelle Linee guida ANAC n. 1, approvate con delibera del 15/05/2019 e bando tipo n. 3, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 11 agosto 2018, si è provveduto a rettificare il disciplinare di gara nelle seguenti parti: Punto 13 - lettera a) Merito Tecnico (pag. 19). Documentazione grafica, descrittiva e/o fotografica di un numero massimo di n. 3 progetti redatti e/o diretti, ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità tecnica, scelti fra interventi affini a quelli oggetto di affidamento. In particolare è stata eliminata è stata eliminata la limitazione all'ultimo decennio di attività perr la scelta dei progetti ritenuti più significativi, che, pertanto, potranno essere scelti durante l'intero arco dell'attività professionale; Punto 2 - soggetti ammessi alla gara - Raggruppamenti temporanei di concorrenti: Ai raggruppamenti temporanei si applicano le disposizioni dell'art. 48 del D.Lgs. n. 50/2016, in quanto compatibili con l'oggetto della presente gara, ed in particolare le seguenti prescrizioni: - è ammessa la partecipazione di raggruppamenti temporanei di tipo verticale o di tipo orizzontale, come definiti dall'art. 48, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016. A tal fine si indicano come prestazioni principali quelle inerenti la categoria: edilizia codice E.10 I/d ex Legge n. 143/49 importo 5.184.000,00; Si precisa inoltre che, ai sensi della Legge n. 55 del 14/06/2019 di conversione del D.L. n. 32/2019 (cd "sblocca cantieri") non sussiste l'obbligo dell'indicazione della terna dei subappaltatori, previsto al punto 12.2 del disciplinare di gara. Si allega alla documentazione di gara il disciplinare di gara rettificato come sopra.
  • Pubblicato il 10/10/2019
    Risposte al quesito del concorrente n. 16 - QUESITO n. 16 Si chiede conferma che il possesso della certificazione ISO 9001:2008 possa essere semplicemente indicato nella relazione relativa al criterio - B) approccio metodologico progettuale dellofferta tecnica e non allegato in copia conforme. RISPOSTA AL QUESITO n. 16 Si conferma che il possesso della certificazione di qualità potrà essere semplicemente indicato e non allegato come impropriamente previsto nel disciplinare di gara. La Stazione appaltante si riserva comunque la facoltà di verificare la veridicità di quanto dichiarato dai concorrenti in sede di gara.
  • Pubblicato il 10/10/2019
    Risposte ai quesiti dei concorrenti nn. 12, 13, 14, 15 - QUESITO n. 12 Per un OE che intende partecipare alla gara come RTP non ancora costituito, si chiede se tutti gli OOEE che faranno parte del RTP devono essere registrati nel sito degli appalti dell'ASP di Trapani. RISPOSTA AL QUESITO n. 12: E sufficiente che sia lOE mandatario a registrarsi, il quale inserirà nella piattaforma telematica anche la documentazione degli OOOEE mandanti del costituendo RTP. La documentazione degli OOEE mandanti dovrà essere sottoscritta digitalmente dai propri soggetti dotati di potere di rappresentanza. QUESITO n. 13 Per un OE che intende partecipare alla gara come RTP non ancora costituito, si chiede se tutta la documentazione dovrà essere caricata dalla Mandataria. RISPOSTA AL QUESITO N. 13: La documentazione dovrà essere caricata dallOE mandatario; QUESITO n. 14 Secondo quanto previsto nel disciplinare di gara a pag. 9, artt. 5.3 lette a) e lettera b) "Requisiti di capacità tecnico-organizzativa per la comprova delle proprie CAPACITA' TECNICHE E PROFESSIONALI bisogna aver espletato, negli ultimi 10 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando, servizi di ingegneria e architettura di cui all'art. 3, lett. vvvv) del D.Lgs. 50/2016 relativi alle seguenti categorie: E.10 (ex Id); S.03 (ex I/g); IA.01 (ex III/a); IA02 (ex III/b); IA.03 (ex III/c); IA.04 (ex III/c); V.02 (ex VI/a). SI CHIEDE conferma se sia possibile utilizzare attività svolte rispettivamente nella stessa categoria di pari o superiore complessità ovvero SI CHIEDE se: IA.03 (ex III/c - grado di complessità 1.15) sia comprovabile con IA.04 (ex III/c - grado di complessità 1.30 e ricadente nella stessa categoria e destinazione funzionale) che dovrà risultare pari o superiore alla somma delle 2 classi e categoria, ossia: oper l'art. 5.3.a) 2.025.000,00 oper l'art. 5.3.b) 1.215.000,00 V.02 (ex VI/a - grado e complessità 0.45) sia comprovabile con V.03 (ex VI/b - grado di complessità 0.75) Quanto sopra in coerenza con quanto stabilito dalle linee guida dellANAC e considerato che chi utilizza servizi precedenti all'entrata in vigore del DM. 143/2013 si troverebbe ad essere avvantaggiato in quanto le prestazioni svolte nel settore degli impianti elettrici risulterebbero tutte in classe e categoria III/c quindi comprovanti sia la IA.03 che la IA.04. RISPOSTA AL QUESITO n. 14: Si conferma che per la comprova delle proprie capacità tecniche e professionali gli OOEE potranno utilizzare attività svolte nelle categorie previste nei documenti di gara, con grado di complessità pari o superiore. QUESITO n. 15 Secondo quanto previsto nel disciplinare di gara a pag. 21, FATTORI PONDERALI per il SUB-Criterio B.2 sono previsti 7 punti, mentre nella pagina successiva per lo stesso SUB-Criterio sono previsti 5 punti SI CHIEDE di chiarire quale sia il punteggio corretto da considerare. RISPOSTA AL QUESITO n. 15: Il fattore ponderale correttamente previsto dal bando di gara e dal disciplinare per il sub-criterio B.2 è pari a 7 punti. Quanto riportato a pag. 22 del disciplinare di gara è frutto di un mero refuso di stampa.
  • Pubblicato il 08/10/2019
    Risposte ai quesiti dei concorrenti nn. 6, 7, 8, 9, 10, 11 - Quesito n. 6) In merito alla busta A-documentazione amministrativa, in caso di partecipazione in rtp costituendo si chiede conferma che la dichiarazione dell'operatore economico richiesta al punto 12.3 Denominazione Concorrente_Dichiarazione debba essere prodotta da ogni componente il raggruppamento e che le ulteriori prescrizioni in caso di Partecipazione in raggruppamento temporaneo non ancora costituito, richieste al medesimo punto, siano le medesime richieste alla voce ULTERIORI INDICAZIONI PER I CONCORRENTI CON IDONEITA' PLURISOGGETTIVA E I CONSORZI per i raggruppamenti non ancora costituiti. Queste ulteriori prescrizioni possono quindi essere inserite unicamente nella dichiarazione Ulteriore documentazione prevista in quest'ultimo paragrafo, dichiarata e sottoscritta in un unico documento da tutti i componenti l'rtp. Risposta al quesito n.6) La dichiarazione delloperatore economico richiesta al punto 12.3 del disciplinare di gara deve essere prodotta, in ogni caso, da ogni operatore economico costituente il RTP; Quesito n. 7) Si chiede conferma della possibilità di partecipazione in Rtp di tipo orizzontale, verticale o misto. Risposta al quesito n. 7): Si conferma che il RTP può essere di tipo orizzontale, verticale o misto; Quesito n. 8) Si chiede conferma che nella presente procedura di gara non sia richiesta la figura del geologo Risposta al quesito n. 8): Il bando e il disciplinare di gara non richiedono la figura del geologo. Quesito n. 9) In merito al contenuto della busta B offerta tecnica (cap. 13) è richiesto di considerare, per la relazione relativa all'approccio metodologico progettuale del criterio B, un massimo di righe 25 per pagina. Si chiede conferma che eventuali intestazioni, loghi, denominazione dell'offerente e la dicitura relativa all'oggetto del bando di gara non siano computate nel numero massimo di righe. Inoltre si chiede di confermare che anche eventuali immagini, organigrammi, schemi e tabelle non siano computati nel numero massimo di righe. Risposta al quesito n.9): Per quanto attiene il contenuto della relazione prevista nella busta B si conferma che eventuali intestazioni, loghi, denominazione dell'offerente e la dicitura relativa all'oggetto del bando di gara non saranno computate nel numero massimo di righe per pagina, così come eventuali immagini, organigrammi, schemi e tabelle. Si precisa comunque che è inderogabile il numero massimo di 30 pagine, oltre copertina e indice; Quesito n. 10) A seguito della risposta alla faq pubblicata in data 04/10/2019 si chiede se sia possibile redigere, oltre alla copertina dell'offerta tecnica, eventuale copertina ed indice a corredo anche del Criterio A oltre che al criterio B e che queste non siano computate nel numero massimo di pagine previste dal disciplinare. Risposta al quesito n. 10): E possibile corredare di copertina ed indice anche la documentazione relativa al punto A) Merito tecnico; Quesito n. 11) In riferimento al cap. 13.B Approccio metodologico progettuale si chiede conferma che per ciascun foglio è composto da due pagine si intenda che ciascun foglio sia composto da due pagine quindi 15 fogli fronte/retro. Risposta al quesito n. 11): Si conferma che 15 fogli stampati fronte/retro equivalgono a 30 pagine.
  • Pubblicato il 04/10/2019
    Risposte ai quesiti dei concorrenti nn. 2, 3, 4, 5 - Quesito n. 2: Si chiede di confermare la possibilità di considerare servizi di ingegneria conclusi, e regolarmente certificati, anche se le relative opere non sono state realizzate e/o non completate. Risposta al quesito n. 2: Si conferma la possibilità di considerare servizi di ingegneria conclusi, e regolarmente certificati, anche se le relative opere non sono state realizzate e/o non completate. Quesito n. 3: E' possibile inserire una copertina e un indice alla Relazione B) - Approccio metodologico progettuale di cui al capitolo 13) del Disciplinare di Gara senza conteggiarle nelle 30 pagine messe a disposizione per la stessa? Risposta al quesito n. 3: Si conferma la possibilità di inserire una copertina ed un indice alla relazione di cui al capitolo 13 del Disciplinare di gara, in aggiunta alle 30 pagine previste. Quesito n. 4: Per quanto riguarda il gruppo di professionisti che espleteranno il servizio (tabella pg. 4 e 5 del disciplinare), si chiede di confermare che, in un costituendo RTP, può essere indicata come figura in possesso della qualifica di professionista antincendio ai sensi del D.lgs. n. 139/2006 e del D.M. 05/08/2011, un soggetto all'interno del gruppo di lavoro abilitato allo svolgimento di tale funzione e che non coincida necessariamente con il progettista degli impianti meccanici. Risposta al quesito n. 4: Si conferma che la figura in possesso della qualifica di professionista antincendio ai sensi del D.lgs. n. 139/2006 e del D.M. 05/08/2011, possa essere un soggetto abilitato, all'interno del gruppo di lavoro, che non coincida con il progettista degli impianti meccanici. Quesito n. 5: Per quanto riguarda il gruppo di professionisti che espleteranno il servizio (tabella pg. 4 e 5 del disciplinare), si chiede di confermare la possibilità che il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed il coordinatore della sicurezza in fase esecuzione possano essere due figure distinte e che possano coincidere con una o più delle figure professionali del gruppo di lavoro facenti parte del costituendo RTP. Risposta al quesito n. 5: Si conferma la possibilità che il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed il coordinatore della sicurezza in fase esecuzione possano essere due figure distinte e che possano coincidere con una o più delle figure professionali del gruppo di lavoro facenti parte del costituendo RTP.
  • Pubblicato il 02/10/2019
    Quesito concorrenti n. 1 e risposta - Quesito n. 1: ai fini dell'ammissibilità dei requisiti di capacità tecnico organizzativa di cui al punto 5.3 del disciplinare di gara, si chiede di confermare la necessità di indicare committente, prestazione svolta, tipo e importo dell'opera, anche per quei servizi di ingegneria, per le categorie indicate nel richiamato punto 5.3, regolarmente svolti, conclusi, approvati e certificati ancorché non realizzati o comunque non completati. Restando in attesa di un cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti. Risposta al quesito n. 1 Si conferma la necessità di confermare tutte le informazioni da Lei indicate, in quanto si tratta di informazioni necessarie per l'eventuale controllo di veridicità di quanto dichiarato.

[ Torna all'inizio ]